• RIVISTA

    Kalós, arte in Sicilia – Anno 1995 n°3

TITOLO: Kalós, arte in Sicilia – Anno 1995 n°3

(Maggio – Giugno 1995)
SOMMARIO

• Sciascia amateur d’estampes 
di Gesualdo Bufalino
• L’acquasanta ieri e oggi
 di Giulia Sommariva
• La singolare storia di Florence 
di Raleigh Trevelyan
• La Sicilia nelle collezioni di Palazzo Venezia 
di Dante Berninit
• Massimo Pallottino e la Sicilia
 di Vincenzo Tusa

Allegati “Luoghi di Sicilia”
Gangi

Imponente “cono di pietra” ad oltre 1.000 metri di altezza, in un grandioso scenario naturale all’interno delle Madonie, tra ’500 e ’600 vi si svolse la singolare vicenda artistica degli “Zoppi di Gangi”, Gaspare Vazano e Giuseppe Salerno, che esercitarono in Sicilia un ruolo importante nella diffusione della pittura controriformata. Un secolo più tardi a Gangi si impose l’attività di Filippo Quattrocchi, autore di splendide sculture in legno.
Testi di Giovanni Palazzo, Domenico Pancucci, Sergio Troisi

Mazara del Vallo

Normanni e lasciò il segno nei quartieri islamici e nel porto canale. Il Museo Diocesano raccoglie argenti e suppellettili liturgiche dal XIV al XIX secolo di straordinaria bellezza, testimonianza della raffinata produzione di maestri argentieri e orafi spagnoli spagnoli e toscani, palermitani e trapanesi.
Testi di Maria Concetta Di Natale, Anna Maria La Fisca, Mario Tumbiolo

La rivista Kalós – arte in Sicilia, trimestrale di arte e cultura in Sicilia, nata nel 1989, si è imposta all’attenzione del pubblico per la novità e l’interesse degli argomenti trattati, l’eleganza e la vivacità della veste grafica. Arricchita dai fascicoli monografici delle collane Luoghi di Sicilia e Maestri siciliani, rappresenta uno strumento indispensabile per conoscere i tesori d’arte dell’Isola, un mezzo di divulgazione e di tutela, che affronta gli eventi e le problematiche del mondo dell’arte con rigore scientifico e chiarezza.

6,50 3,00