• Sinossi
  • Scheda Tecnica

Un anno a Palermo, 1850. Memorie di Adelaide Atramblé

€14.00

Un anno a Palermo, 1850. Memorie di Adelaide Atramblé

Adelaide Atramblé (Parigi, 1822 – Palermo, 1859), pittrice franco-napoletana vissuta alla Corte di Ferdinando II di Borbone, si trasferì a Palermo nel 1850 subito dopo le nozze col giovane magistrato palermitano Domenico Sommariva Grenier.
A informarci della vita di Adelaide è stata la fortuita scoperta di un epistolario, una cinquantina di missive ingiallite dal tempo indirizzate al padre, il generale Horace Atramblé, e scritte tra il giugno e il dicembre del 1850.
Dallo stile colorito e ricche di vivaci richiami, queste lettere diventano le tessere di un mosaico che riporta alla memoria brani di vita, affetti domestici e valori di un tempo passato offrendo inedite testimonianze sulla Palermo di metà Ottocento. Un epistolario in forma biografica che racconta i primi mesi della vita palermitana di Adelaide, una narrazione di fatti e stati d’animo intimamente legati alla genesi dei suoi dipinti, la Veduta di Capaci con l’Isola delle Femmine e la Veduta di Catania. Sono pagine che, a distanza di circa centosettant’anni, svelano la sua figura di artista e di donna evocando emozioni e sensazioni che le appartennero, mostrandone la delicata sensibilità.

Autore: Giulia Sommariva

Clicca qui per leggere tutti gli articoli dedicati al volume.

4 disponibili

 

Un anno a Palermo, 1850. Memorie di Adelaide Atramblé

Autore: Giulia Sommariva

Collana: Le Tessere
Anno: 2018
Pagine: 160
Formato: 15 x 22 cm
Legatura: brossurato
Lingua: italiano
ISBN: 978-88-98777-69-3
Prezzo di copertina: 14,00 euro