• FUORI CATALOGO

    Il Settecento e il suo doppio

TITOLO: Il Settecento e il suo doppio

Dedicato all’arte del Settecento ed ai rapporti tra la Sicilia ed altre regioni europee, il libro costituisce il primo bilancio su tali argomenti, e mentre illustra la produzione artistica la inserisce, al contempo, nel quadro della cultura di un secolo straordinario. Secolo per molti versi contraddittorio, in cui fenomeni sociali e culturali opposti si incrociano e si scontrano tra idee “illuministiche” e intolleranze religiose; contrasti che sono alle radici della storia moderna e del nostro tempo. La diffusione dei “Lumi”, oggi dimostrata anche in Sicilia, consente agli studiosi di inserire aspetti della società siciliana nel vivo della cultura europea, verificando il postulato di una presunta “insularità culturale” che è stato a lungo il presupposto della separazione della Sicilia dalla compagine internazionale. Il libro mette in evidenza, invece, la consistenza dei rapporti tra correnti artistiche europee e la straordinaria peculiarità della produzione siciliana. Così il primo libro sulle Arti del Settecento che illustra il panorama della civiltà siciliana al tempo dei viceré, nell’arco di tempo compreso fra il 1734 e il 1799, consente di mettere accanto autori italiani e stranieri, per parlare insieme di Sicilia e di siciliani, ma anche di Europa, di Mediterraneo e di europei.

A cura di Mariny Guttilla

60,00 36,00

Esaurito